7 febbraio 2011

Un ponte eolico per la Salerno-Reggio Calabria

Bookmark and Share

Si chiama Solar Wind il sistema integrato per valorizzare l’autostrada e produrre energia da rinnovabili

Un ponte eolico per la Salerno-Reggio Calabria

Come gigantesche lancette d’orologio poste tra i piloni dell’altissimo viadotto, le pale del sistema ibrido (eolico/solare) progettato da Francesco Colarossi, Giovanna Saracino e Luisa Saracino sfruttano le correnti d’aria che si incanalano nel tratto della costa calabrese compresa tra Scilla e Bagnara, e sfociano verso il mare. Riuscendo a produrre circa 40 milioni di chilowatt ora l’anno, quantità sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di 15mla famiglie. Un progetto, quello di Solar Wind, che ha valso ai tre italiani 7500 euro e il secondo posto nella competizione internazionale Parco Solare Sud, indetta dall’ Assessorato Urbanistica e Governo del Territorio della Regione Calabria per valorizzare uno dei panorami più interessanti della costa.

In effetti la vista dal viadotto è spettacolare: il mare, le acque dello Stretto, la Sicilia e le Isole Eolie. Ma quel tratto dell’autostrada più disastrata d’Italia, la Salerno-Reggio, in tutto una decina di chilometri, verrà presto dismesso. Al suo posto, un nuovo asse autostradale realizzato prevalentemente in galleria e che tiene conto anche di eventuali progetti futuri (hai visto mai che un giorno si faccia anche il Ponte sullo Stretto). E allora che fare del vecchio tracciato, di quegli altissimi viadotti in cemento armato progettati, tra gli altri, dalle grandi firme dell’architettura italiana degli anni Sessanta e Settanta, come Nervi, Zorzi, Morandi? Spendere 40 milioni di euro per demolirli, o piuttosto valorizzare il tracciato originario? L’ Assessorato non ha avuto molti dubbi, e ha bandito una gara per raccogliere idee concrete sul riuso di alcuni dei tratti dismessi. Con un obiettivo: incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili, sperimentare nuove tecnologie eco-compatibili, e favorire il collegamento tra i paesi. In palio 30 mila euro da suddividere tra i primi tre classificati.

"L’idea alla base di Solar Wind", spiegano i progettisti, " è quella di sfruttare lo spazio esistente tra i piloni del viadotto per installare le turbine eoliche. Questo consente non solo di minimizzare l’impatto del sistema sul panorama, ma addirittura di valorizzare il profilo del viadotto". Anche le carreggiate originarie verrebbero riutilizzate: quella interna dovrebbe essere destinata a parco solare, una passeggiata nel verde punteggiata da serre solari e punti panoramici per poter ammirare il mare e la costa, mentre quella esterna resterebbe per il passaggio dei veicoli. Il vecchio asfalto, infine, sarebbe sostituito da un materiale già impiegato negli Stati Uniti, in grado di raccogliere energia grazie a un sistema di celle solari rivestite da uno strato di plastica trasparente ad alta resistenza.


Articolo tratto da Wired.it

Primo piano
Smog, Milano ha esaurito il bonus di 35 giorni all’anno concesso dall'UESmog, Milano ha esaurito il bonus di 35 giorni all’anno concesso dall'UE

Finitii giorni in cui si poteva pensare di rientrare nei limiti di 50 microgrammi al metrocubo con le domeniche ecologiche
 

Asfalto solare, ci prova il progetto spagnolo PavenerAsfalto solare, ci prova il progetto spagnolo Pavener

Tecnalia attraverso la sua Unità Costruzioni, prende parte del gruppo Campezo finalizzato a sviluppare un sistema integrato nella pavimentazione che sfrutti l’energia solare

Benzina sintetica dall'idrogeno la sfida di Cella EnergyBenzina sintetica dall'idrogeno la sfida di Cella Energy

Un carburante pulito, non emetterebbe Co2 con la combustione. E soprattutto economico, costo di produzione circa 50 centesimi di dollaro al litro. Funzionerebbe sugli attuali motori benzina e diesel. E' il progetto finora top secret di un'azienda inglese e dei laboratori Rutherford Appleton

Piano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondiPiano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondi

La questione emergenza rifiuti in Campania diventa oggetto, per la Commissione europea, di un sonoro richiamo all’Italia: ieri in plenaria con 374 voti a favore è stata votata la bocciatura del Piano Rifiuti presentato dalla Campania

Green Banking: dal marketing al societingGreen Banking: dal marketing al societing

E’ ormai noto che anche il settore bancario intende avvicinarsi alle istanze della cosiddetta green economy

European Green BondEuropean Green Bond

Un solo e semplice concetto per le conclusioni della Tavola Rotonda dal titolo Securing Europe’s Energy Infrastructure, che si è tenuta lo scorso 24 gennaio presso il Security and Defence Agenda, il think tank di Bruxelles considerato una delle più autorevoli piattaforme di dibattito politico

Un ponte eolico per la Salerno-Reggio CalabriaUn ponte eolico per la Salerno-Reggio Calabria

Si chiama Solar Wind il sistema integrato per valorizzare l’autostrada e produrre energia da rinnovabili

Smog Lombardia: presto nuove misure contro l’inquinamentoSmog Lombardia: presto nuove misure contro l’inquinamento

Le cause ed i fattori legati all’inquinamentoatmosferico sono rappresentate da una grande varietà, con alcune di queste ad oggi impensate rispetto al passato
 

Energia pulita: le nazioni più green?Energia pulita: le nazioni più green?

Le nazioni che producono più energia da fonti rinnovabili sono in Europa, ben 7 su 10

Sourcemap: quanta strada fa un prodotto?Sourcemap: quanta strada fa un prodotto?

Portarlo nella borsetta o in tasca non pesa più di qualche etto. Produrlo, però, ha pesato sul pianeta venti volte di più

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca