13 gennaio 2011

Telefonini ecologici, allo studio nuovo standard per tutti i produttori

Bookmark and Share

Lo standard prenderà in considerazione l’intero ciclo di vita dei telefoni cellulari, dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento 

Telefonini ecologici, allo studio nuovo standard per tutti i produttori

Abbiamo visto in passato che alcune compagnie si stanno impegnando nella produzione di telefonini ecologici. Un buon inizio, non c’è dubbio, ma perché accontentarci di appena pochi modelli verdi, quando potrebbero esserlo tutti? La UL Environment sta lavorando per sviluppare una nuova serie di standard per dispositivi mobili verdi che verranno applicati dall’industria in tutto il mondo.

UL è un valutatore indipendente di prodotti di ogni genere, il quale si occupa di controllare che si rispettino determinati parametri ambientali come l’approvigionamento delle materie prime, l’uso dell’energia e la riciclabilità. Considerando che al momento circolano circa 5 miliardi di telefoni cellulari in tutto il pianeta, i produttori di elettronica devono sentirsi quasi “obbligati” a seguire alcuni standard di sostenibilità.

Sprint Nextel è attualmente l’unica impresa del settore a lavorare con UL Environment per stabilire le nuove norme, ma si spera che altri si uniranno al progetto prima che venga rilasciato un nuovo standard, in modo che nessuno possa lamentarsi. I dispositivi di nuova certificazione saranno considerati “dispositivi mobili rispettosi dell’ambiente”, secondo quanto dichiarato da UL in un comunicato stampa. Un sondaggio effettuato alla fine del 2009 da ABI ha mostrato che la maggior parte dei consumatori sarebbe disposta ad acquistare un telefono cellulare più verde se fosse facilmente disponibile sul mercato.

Secondo il comunicato, lo standard prenderà in considerazione l’intero ciclo di vita dei telefoni cellulari, dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento. Questo significa che saranno considerate questioni come i conflitti per i minerali (minerali estratti in zone di conflitto, che alimentano ulteriormente le guerre) le discariche di e-waste, l’efficienza energetica, l’utilizzo di materiali riciclati nella fabbricazione del dispositivo, la riduzione al minimo dei rifiuti di imballaggio, e la salute e l’ambiente all’interno degli impianti di produzione.

L’idea è ottima perché unisce le linee guida per produrre più facilmente i “telefonini verdi” con l’esigenza dei consumatori di identificare più facilmente un prodotto ecologico, a differenza di oggi che tutti si dichiarano amici dell’ambiente, ma a conti fatti non si impegnano abbastanza. Lo stesso standard sarà presto attuato anche per computer fissi, laptop, monitor, televisori, stampanti ed altri dispositivi elettronici.

Articolo tratto da  ecologiae.com

 

Primo piano
Cresce la mobilità sostenibile in Italia. I datiCresce la mobilità sostenibile in Italia. I dati

Euromobility ha pubblicato l’ormai consueto report annuale relativo al 2010 e riguardante le 50 principali città della penisola che evidenzia l’Italia sia cresciuta in tema di mobilità sostenibile 

Energie rinnovabili: investimenti record nel 2011. I settori trainantiEnergie rinnovabili: investimenti record nel 2011. I settori trainanti

Rinnovabili che passione: è boom di investimenti nel 2010 nel settore, segno di qualcosa che sta davvero cambiando 

Acqua ai privati e nucleare, dalla Consulta ok a tre quesitiAcqua ai privati e nucleare, dalla Consulta ok a tre quesiti

La Corte costituzionale ha giudicato ammissibili tre proposte su cinque. Via libera alle domande su gestione privata degli acquedotti pubblici locali, determinazione delle tariffe e il pacchetto di norme che spianano la strada al ritorno dell'atomo 

Olio combustibile in mare, disastro ambientale a PlatamonaOlio combustibile in mare, disastro ambientale a Platamona

Diecimila litri di olio combustibile spalmati sulla battigia di Platamona. Una lunga scia nera che dal terzo «pettine» arriva fino al sesto, quasi al limite della Marina di Sorso 

Telefonini ecologici, allo studio nuovo standard per tutti i produttoriTelefonini ecologici, allo studio nuovo standard per tutti i produttori

Lo standard prenderà in considerazione l’intero ciclo di vita dei telefoni cellulari, dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento 

Carta addio, la Regione Lombardia diventa digitaleCarta addio, la Regione Lombardia diventa digitale

Da oggi l'iter di approvazione delle delibere, con pieno valore giuridico e amministrativo, sarà gestito interamente in digitale risparmiando così circa 300 quintali di carta l’anno  

JellyFish Farm, ipotesi per orti galleggianti e colture idroponicheJellyFish Farm, ipotesi per orti galleggianti e colture idroponiche

Il concept sfrutta il processo di desalinizzazione dell’acqua marina per la coltivazione di orti galleggianti

Genova: installate le prime colonnine di ricarica per le auto elettriche. Il progettoGenova: installate le prime colonnine di ricarica per le auto elettriche. Il progetto

Il progetto Smart City è nato per rispondere ai requisiti richiesti dalla Commissione Europea e dovrà quindi riuscire a garantire una riduzione del 40% delle emissioni di gas ad effetto serra

Stop ai sacchetti di plastica. Benvenute nuove buste biodegradabiliStop ai sacchetti di plastica. Benvenute nuove buste biodegradabili

Dal primo gennaio addio ai sacchetti di plastica e largo alle nuove shopping bag ecologiche e nuovi sacchetti biodegradabili per andare a fare la spesa al supermercato

Siena: al via il 17 gennaio la Settimana dell’energia 2011. I temi in discussioneSiena: al via il 17 gennaio la Settimana dell’energia 2011. I temi in discussione

Gli incontri che si svolgeranno durante la settimana, che avranno come cornice il complesso museale di Santa Maria della Scala in piazza Duomo, verrà anche presentato il progetto pilota di mobilità transnazionale Rinnovambiente

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca