11 novembre 2010

Salta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

Bookmark and Share

È saltata la proroga al 2011 della detrazione Irpef del 55% sulle spese per l'efficientamento energetico degli edifici. La misura doveva essere introdotta nella legge di stabilità (ex Finanziaria) dal maximendamento del Governo

Salta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

Una misura, sollecitata anche dalle file di Futuro e libertà, che è stata cassata per la ristrettezza delle coperture individuate per il maxiemendamento: i 5,5 miliardi invece dei sette necessari, non hanno consentito la proroga dell'incentivo fiscale per i lavori finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica delle case attraverso la riqualificazione degli edifici, la sostituzione di finestre, infissi, pavimenti o impianti di climatizzazione o l'installazione di pannelli solari. Un bonus in vigore fino alla fine del 2010 che non è cumulabile con altri incentivi riconosciuti a livello locale o dalla Comunità europea per gli stessi interventi.

Per caldeggiare la proroga per «una misura di buon senso» era sceso in campo anche il Fli con il vicecapogruppo vicario alla Camera, Benedetto Della Vedova. «Si tratta di una misura che funziona egregiamente - ha sottolineato Della Vedova - che incentiva un pezzo di economia importante in modo virtuoso, con risultati straordinari in termini di risparmio energetico, che provoca l'emersione dal nero in un settore che, come l'edilizia, notoriamente vi fa ricorso anche nel nord Italia. È una misura virtuosa che chiediamo venga rifinanziata». Secondo i calcoli del Fli il costo della misura è di circa 400 milioni, «ma gli analisti ci spiegano che se uno allarga un po' i conti si accorge che la misura sostanzialmente non ha costo, nel senso che poi è difficile seguire tutti i rivoli che poi ritornano alle finanze pubbliche». I dati dell'Enea segnalano che tra il 2007 e il 2009 i privati hanno investito 7,9 miliardi per effettuare interventi agevolati (infissi isolanti, caldaie a condensazione, panelli solari, coibentazioni). Alla fine del 2010, si stima, il totale arriverà a 11,1 miliardi, che corrispondono a 6,1 miliardi di detrazioni.

Per il presidente nazionale dei Verdi per la Costituente ecologista, Angelo Bonelli, il taglio del bonus fiscali del 55% per le eco-ristrutturazioni è «il colpo mortale alla modernizzazione del Paese e mette a rischio decine di migliaia di posti di lavoro legati alla green economy»

Sono moltissimi i contribuenti che hanno scelto di ristrutturare casa o cambiare la caldaia effettuando interventi diretti al risparmio energetico da aprile 2007 a oggi. Interventi che fra le altre consentono di ridurre di molte tonnellate le emissioni annue di anidride carbonica (una riduzione calcolata in poco meno di 200mila tonnellate l'anno). Fra i più gettonati le coibentazioni (infissi e pannelli isolanti a pareti e soffitti) e la sostituzione delle vecchie caldaie. Ma è possibile anche la riqualificazione globale dell'edificio e l'installazione di pannelli solari per l'acqua calda.

Una misura che ieri il ministro dell'Ambiente Prestigiacomo «aveva garantito nel corso dell'audizione», accusa Raffaella Mariani, capogruppo del Pd in commissione Ambiente, ma che nella serata è stata «clamorosamente smentita dal vice ministro all'Economia Vegas. «Il governo con questo modo di procedere incerto e contraddittorio - ha detto l'onorevole Mariani - continua a colpire migliaia di imprese e cittadini, oltre che confermare ogni volta il disprezzo per politiche positive per l`ambiente».

«In questi anni - spiega il deputato del Pd Ermete Realacci - questa misura è stata utilizzata da oltre 840mila famiglie italiane o piccole imprese italiane, ha prodotto un giro d'affari di oltre 11 miliardi di euro, non solo l'edilizia ma anche l'indotto, un settore norme di piccole e medie imprese che si sono qualificate in un settore strategico come quello della green economy e che oggi sarebbero morta, mente ferite dall'eliminazione. Si pensi solo che in Lombardia a fronte di 140mila famiglie che hanno utilizzato il bonus fiscale, il numero delle 189 domande in tutta la regione presentate per il piano casa».

Articolo tratto da Ilsole24ore.it

Primo piano
THINK City a quota 2.500THINK City a quota 2.500

L'auto elettrica continua a diffondersi, ma l'Italia è pronta ad accoglierla?

NEC: pronta la batteria organicaNEC: pronta la batteria organica

Dopo anni di ricerche Nec ha annunciato di avere finalmente a disposizione il prototipo funzionante della nuova batteria organica supersottile

Salta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edificiSalta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

È saltata la proroga al 2011 della detrazione Irpef del 55% sulle spese per l'efficientamento energetico degli edifici. La misura doveva essere introdotta nella legge di stabilità (ex Finanziaria) dal maximendamento del Governo

In treno da Bruxelles ad Amsterdam grazie alle rinnovabiliIn treno da Bruxelles ad Amsterdam grazie alle rinnovabili

Un impianto fotovoltaico unico nel suo genere, sul tetto del tunnel dell'alta velocità in Belgio, permetterà ai passeggeri dei treni da Bruxelles verso Amsterdam di viaggiare ad energia verde.

Il petrolio della Haven  nei nostri piattiIl petrolio della Haven nei nostri piatti

Bonifiche fantasma e pesci ripuliti dal catrame per essere venduti. Sui fondali davanti a Genova giacciono ancora cinquantamila tonnellate di greggio. Che non fermano i pescatori

Presentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wirelessPresentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wireless

In un futuro non molto lontano le nuove tecnologie ci permetteranno di ricaricare la batteria dell’auto senza fili ed anche in movimento

Le case automobiliste giapponesi sono interessate alla tecnologia EV EliicaLe case automobiliste giapponesi sono interessate alla tecnologia EV Eliica

Mitsubishi, Isuzu ed altre case automobilistiche giapponesi hanno deciso di finanziare il progetto

Sostenibilità e modelli collaborativi: l’innovazione parte dal territorioSostenibilità e modelli collaborativi: l’innovazione parte dal territorio

L’edizione 2010 del Salone del Gusto e di Terra Madre, svoltasi a Torino dal 21 al 25 ottobre, ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico con oltre duecentomila visitatori, di cui il 30% stranieri, ed una ricaduta economica sul territorio stimata attorno ai 100 milioni di euro.

Car sharing Milano: spazio all’ecosostenibilitàCar sharing Milano: spazio all’ecosostenibilità

A partire dal prossimo mese di dicembre a Milano le auto che sono adibite al servizio di car sharing, nell’ambito di una maggiore eco-sostenibilità, accompagnata da una conseguente riduzione del traffico di auto private, potranno circolare anche nelle corsie che sono riservate ai taxi ed al trasporto pubblico, ma anche nelle Zone a Traffico Limitato (ZTL).

Protezione delle biodiversità e strategie aziendaliProtezione delle biodiversità e strategie aziendali

Il 2010 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite l’anno della biodiversità con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sulla rilevanza di questo tema, fattore fondamentale per il mantenimento di ecosistemi vitali e produttivi, in grado di generare i servizi ecologici alla base del nostro benessere.

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca