11 novembre 2010

Presentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wireless

Bookmark and Share

In un futuro non molto lontano le nuove tecnologie ci permetteranno di ricaricare la batteria dell’auto senza fili ed anche in movimento

Presentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wireless

Niente più ricarica mediante cavo, non sarà più necessario collegare l’auto alla presa della corrente, ma sarà sufficiente posizionarla nei pressi di un’apposita colonnina di ricarica il tutto attraverso un campo magnetico creato con una versione avanzata della Potenza induttivo di trasferimento (IPT).

Si tratta di un sistema molto semplice. Il guidatore non deve far altro che posizionare l’auto, munita di un pad di ricezione su un risonatore magnetico per la ricarica delle batterie, e il gioco è fatto. La ricarica per induzione è già applicata alle micro apparecchiature elettroniche, come spazzolini da denti, lampadine o lettori mp3.

L’idea è nata dall’azienda neozelandese HaloIPT con la collaborazione del colosso dell’ingegneria  Arup. La Delphi Automotive e la WiTricity Corp sono invece le realtà che stanno collaborando per la creazione di prodotti di ricarica wi-fi per auto elettriche o ibride con lo scopo di realizzare un’infrastruttura adeguata che sia in grado di integrare la ricarica wireless nella fase di progettazione dell’auto.

La novità più interessante è quella presentata dal direttore generale della HaloIPT, Anthony Thomson il quale ha affermato che nel lungo periodo potrebbe essere possibile inserire una serie di rilievi sotto le strade, permettendo ai veicoli elettrici di ricaricarsi durante gli spostamenti.

Questo permetterebbe alle vetture elettriche di superare gli attuali limiti di 100 Km orari, consentendo ai progettisti di ridurre la dimensione delle batterie riducendone di conseguenza anche il peso. Tutto ciò garantirebbe prestazioni più elevate.

Per ora Thomson si è riproposto di portare sul mercato il primo modello di auto elettrica in grado di ricaricarsi tramite tecnologia wireless entro il 2012.

Il problema più grande resta comunque la realizzazione delle infrastrutture, costose e complesse da costruire. Inoltre il costo delle colonnine di ricarica sembrerebbe molto più elevato rispetto a quello dei normali kit via cavo.

Occorre considerare anche che la ricarica wireless offre un’autonomia minore rispetto all’energia erogata in modo tradizionale. La soluzione più semplice e opportuna prevederebbe la convivenza, almeno fino a quando la tecnologia per induzione non sarà migliorata, tra cavo e wireless.

La tecnologia di ricarica wireless per le automobile elettriche è comunque ancora in fase di sperimentazione e sarà fortemente legata alle richieste di mercato, ovvero quanto più aumenteranno tanto più sarà facile stare al passo con i tempi e con le crescenti esigenze degli automobilisti.

Primo piano
THINK City a quota 2.500THINK City a quota 2.500

L'auto elettrica continua a diffondersi, ma l'Italia è pronta ad accoglierla?

NEC: pronta la batteria organicaNEC: pronta la batteria organica

Dopo anni di ricerche Nec ha annunciato di avere finalmente a disposizione il prototipo funzionante della nuova batteria organica supersottile

Salta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edificiSalta la proroga della detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

È saltata la proroga al 2011 della detrazione Irpef del 55% sulle spese per l'efficientamento energetico degli edifici. La misura doveva essere introdotta nella legge di stabilità (ex Finanziaria) dal maximendamento del Governo

In treno da Bruxelles ad Amsterdam grazie alle rinnovabiliIn treno da Bruxelles ad Amsterdam grazie alle rinnovabili

Un impianto fotovoltaico unico nel suo genere, sul tetto del tunnel dell'alta velocità in Belgio, permetterà ai passeggeri dei treni da Bruxelles verso Amsterdam di viaggiare ad energia verde.

Il petrolio della Haven  nei nostri piattiIl petrolio della Haven nei nostri piatti

Bonifiche fantasma e pesci ripuliti dal catrame per essere venduti. Sui fondali davanti a Genova giacciono ancora cinquantamila tonnellate di greggio. Che non fermano i pescatori

Presentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wirelessPresentato a Londra un nuovo sistema di ricarica wireless

In un futuro non molto lontano le nuove tecnologie ci permetteranno di ricaricare la batteria dell’auto senza fili ed anche in movimento

Le case automobiliste giapponesi sono interessate alla tecnologia EV EliicaLe case automobiliste giapponesi sono interessate alla tecnologia EV Eliica

Mitsubishi, Isuzu ed altre case automobilistiche giapponesi hanno deciso di finanziare il progetto

Sostenibilità e modelli collaborativi: l’innovazione parte dal territorioSostenibilità e modelli collaborativi: l’innovazione parte dal territorio

L’edizione 2010 del Salone del Gusto e di Terra Madre, svoltasi a Torino dal 21 al 25 ottobre, ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico con oltre duecentomila visitatori, di cui il 30% stranieri, ed una ricaduta economica sul territorio stimata attorno ai 100 milioni di euro.

Car sharing Milano: spazio all’ecosostenibilitàCar sharing Milano: spazio all’ecosostenibilità

A partire dal prossimo mese di dicembre a Milano le auto che sono adibite al servizio di car sharing, nell’ambito di una maggiore eco-sostenibilità, accompagnata da una conseguente riduzione del traffico di auto private, potranno circolare anche nelle corsie che sono riservate ai taxi ed al trasporto pubblico, ma anche nelle Zone a Traffico Limitato (ZTL).

Protezione delle biodiversità e strategie aziendaliProtezione delle biodiversità e strategie aziendali

Il 2010 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite l’anno della biodiversità con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sulla rilevanza di questo tema, fattore fondamentale per il mantenimento di ecosistemi vitali e produttivi, in grado di generare i servizi ecologici alla base del nostro benessere.

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca