7 febbraio 2011

Piano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondi

Bookmark and Share

La questione emergenza rifiuti in Campania diventa oggetto, per la Commissione europea, di un sonoro richiamo all’Italia: ieri in plenaria con 374 voti a favore è stata votata la bocciatura del Piano Rifiuti presentato dalla Campania

Piano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondi

E’ stato specificato, inoltre, che i fondi per sostenere il Piano rifiuti saranno rilasciati solo quando il progetto sarà conforme alle regole della Ue.

La Commissione perciò esorta il governo italiano a intervenire nel rispetto delle leggi dell’Unione, di tenere conto del parere dei cittadini e spiega che se non si dovesse arrivare a una soluzione scatteranno le sanzioni, come riferisce il comunicato:

I progressi compiuti fin’ora nella riduzione dei rifiuti e nel riciclaggio sono “minimi”, i deputati chiedono al governo italiano di assicurare il rispetto delle regole comunitarie entro i termini di osservanza stabiliti dalla Commissione, la quale dovrebbe monitorare gli sviluppi della situazione e, nel caso fosse necessario, imporre sanzioni pecuniarie per assicurare che le autorità campane ottemperino ai propri doveri.I fondi strutturali bloccati dalla Commissione saranno liberati “non appena il piano della gestione dei rifiuti sarà effettivamente conforme alle norme UE”. Attualmente, un piano di gestione dei rifiuti presentato dalle autorità italiane è sotto l’esame della Commissione che ne sta verificando la conformità al diritto comunitario, in particolare per la questione della gerarchia del trattamento e la sicurezza delle discariche.

Infine, un richiamo viene fatto anche alla proposta di attrezzare discariche nelle aree protette. Scrive la Commissione:

La decisione di aprire discariche in aree protette all’interno del Parco nazionale del Vesuvio, come nel caso di Terzigno, è criticata dai deputati che si oppongono anche a un suo eventuale allargamento, sottolineando anche il sostegno alla decisione di non aprire una seconda discarica a Terzigno, nel sito di Cava Vitiello.Infine, i deputati ritengono che le autorità italiane non abbiano mostrato sufficiente attenzione alle proteste contro la localizzazione dei siti di raccolta e di smaltimento e pertanto chiedono che di “ricostruire un clima di fiducia” dialogando e coinvolgendo le popolazioni locali.

Articolo tratto da Ecoblog.it

Primo piano
Smog, Milano ha esaurito il bonus di 35 giorni all’anno concesso dall'UESmog, Milano ha esaurito il bonus di 35 giorni all’anno concesso dall'UE

Finitii giorni in cui si poteva pensare di rientrare nei limiti di 50 microgrammi al metrocubo con le domeniche ecologiche
 

Asfalto solare, ci prova il progetto spagnolo PavenerAsfalto solare, ci prova il progetto spagnolo Pavener

Tecnalia attraverso la sua Unità Costruzioni, prende parte del gruppo Campezo finalizzato a sviluppare un sistema integrato nella pavimentazione che sfrutti l’energia solare

Benzina sintetica dall'idrogeno la sfida di Cella EnergyBenzina sintetica dall'idrogeno la sfida di Cella Energy

Un carburante pulito, non emetterebbe Co2 con la combustione. E soprattutto economico, costo di produzione circa 50 centesimi di dollaro al litro. Funzionerebbe sugli attuali motori benzina e diesel. E' il progetto finora top secret di un'azienda inglese e dei laboratori Rutherford Appleton

Piano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondiPiano rifiuti, l'Europa con 374 voti boccia l'Italia e congela i fondi

La questione emergenza rifiuti in Campania diventa oggetto, per la Commissione europea, di un sonoro richiamo all’Italia: ieri in plenaria con 374 voti a favore è stata votata la bocciatura del Piano Rifiuti presentato dalla Campania

Green Banking: dal marketing al societingGreen Banking: dal marketing al societing

E’ ormai noto che anche il settore bancario intende avvicinarsi alle istanze della cosiddetta green economy

European Green BondEuropean Green Bond

Un solo e semplice concetto per le conclusioni della Tavola Rotonda dal titolo Securing Europe’s Energy Infrastructure, che si è tenuta lo scorso 24 gennaio presso il Security and Defence Agenda, il think tank di Bruxelles considerato una delle più autorevoli piattaforme di dibattito politico

Un ponte eolico per la Salerno-Reggio CalabriaUn ponte eolico per la Salerno-Reggio Calabria

Si chiama Solar Wind il sistema integrato per valorizzare l’autostrada e produrre energia da rinnovabili

Smog Lombardia: presto nuove misure contro l’inquinamentoSmog Lombardia: presto nuove misure contro l’inquinamento

Le cause ed i fattori legati all’inquinamentoatmosferico sono rappresentate da una grande varietà, con alcune di queste ad oggi impensate rispetto al passato
 

Energia pulita: le nazioni più green?Energia pulita: le nazioni più green?

Le nazioni che producono più energia da fonti rinnovabili sono in Europa, ben 7 su 10

Sourcemap: quanta strada fa un prodotto?Sourcemap: quanta strada fa un prodotto?

Portarlo nella borsetta o in tasca non pesa più di qualche etto. Produrlo, però, ha pesato sul pianeta venti volte di più

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca