13 dicembre 2010

Pannelli solari nel Sahara per dare energia a mezzo mondo

Bookmark and Share

Nel deserto abbondano la sabbia e il sole: un ottimo posto per costruire centrali solari e soddisfare il 50% del fabbisogno energetico mondiale 

Pannelli solari nel Sahara per dare energia a mezzo mondo

È estremamente ambizioso il progetto cui stanno dando vita ricercatori algerini e giapponesi: trasformare il deserto del Sahara in un'enorme centrale solare che possa soddisfare il 50% della domanda energetica mondiale.

Il nome del progetto è Sahara Solar Breeder Project e parte da una semplice constatazione: nel deserto abbonda la silice, da cui si può ricavare il silicio per realizzare i pannelli solari, e certamente non manca il sole.

Così - secondo quanto ha spiegato Hideomi Koinuma dell'Università di Tokyo - l'idea è posizionare i pannelli direttamente nel deserto, costruendoli in loco con il materiale già lì presente.

Le centrali solari che così nasceranno saranno connesse alla rete energetica mondiale tramite linee a corrente continua ad alto voltaggio: questa scelta permette di evitare l'uso di superconduttori - che richiederebbero di essere raffreddati - con una perdita d'energia contenuta, pari al 3% su 1.000 km.

"L'energia che riceviamo continuamente dal Sole è pari a 10.000 volte l'energia che attualmente l'umanità utilizza" spiega Koinuma. "Quindi, se riusciamo a utilizzarne con abilità lo 0,01%, non avremo una carenza d'energia, ma un surplus".

La realizzazione del Sahara Solar Breeder Project richiederà di risolvere tutta una serie di questioni, da quelle politiche a quelle più pratiche - come affrontare le tempeste di sabbia, per esempio - ma Koinuma crede che si potrà raggiungere l'obiettivo prefissato (dare energia a mezzo mondo) entro il 2050.

Articolo tratto da zeusnews.com 

Primo piano
Le autostrade solari di Mans ThamLe autostrade solari di Mans Tham

Un progetto dell'architetto svedese vuole rendere le superstrade centrali energetiche

I nuovi file .wwf: un pdf che non si stampaI nuovi file .wwf: un pdf che non si stampa

Il WWF lancia il proprio formato elettronico “verde” che, per cercare di ridurre le quantità di rifiuti cartacei creati negli uffici di tutto il mondo, non può essere stampato 

Pannelli solari nel Sahara per dare energia a mezzo mondoPannelli solari nel Sahara per dare energia a mezzo mondo

Nel deserto abbondano la sabbia e il sole: un ottimo posto per costruire centrali solari e soddisfare il 50% del fabbisogno energetico mondiale 

Auto elettriche, Milano diventa più greenAuto elettriche, Milano diventa più green

Nei prossimi mesi verranno installate in città venti colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, e compariranno le prime auto elettriche nella flotta di GuidaMi 

Walk more drive less: dalla Cina un invito creativo al rispetto della TerraWalk more drive less: dalla Cina un invito creativo al rispetto della Terra

L’idea artistica della fondazione per la protezione ambientale cinese ha vinto il Grand Prix dei Green Awards 

 

Google scopre mega giacimento geotermico in VirginiaGoogle scopre mega giacimento geotermico in Virginia

Google continua ad investire nelle energie rinnovabili alternative ai combustibili fossili, ottenendo risultati sopra le aspettative

L’Università Cattolica  e gli incentivi alla mobilità sostenibileL’Università Cattolica e gli incentivi alla mobilità sostenibile

La Cattolica di Milano si schiera in difesa dell’ambiente, offrendo ai propi studenti un ampia scelta di proposte per muoversi in città in modo ecosostenibile

MX Group SnailMX Group Snail

MX Grouppresenta Snail: innovativa pensilina che consente la produzione di energia solare

Hire Electric ha installato la più grande stazione di ricarica ad energia solare di WashingtonHire Electric ha installato la più grande stazione di ricarica ad energia solare di Washington

Questa settimana la General Motors ha pubblicato un video tour della stazione di ricarica appena istallata a Richland, della potenza di 170 Kw/h

Enel e Citroën, nuova intesa per promuovere l’auto elettrica in ItaliaEnel e Citroën, nuova intesa per promuovere l’auto elettrica in Italia

Le due compagnie hanno siglato ieri un importante accordo commerciale per promuovere la mobilità elettrica sul tutto il territorio italiano con servizi di “home station” e una mappatura dedicata dei costi di utilizzo delle vetture elettriche per tutta la durata del contratto di noleggio

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca