18 gennaio 2011

Italia e Germania: prove di intesa sull’ambiente

Bookmark and Share

“Fra Germania e Italia esiste un’ampia convergenza di posizioni e di interessi sui temi ambientali”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo al termine dell’incontro del 12 gennaio tra il Ministro dell’Ambiente italiano e quello tedesco Norbert Roettgen, a Berlino

Italia e Germania: prove di intesa sull’ambiente

I due ministri hanno una visione comune su alcune delle priorità della politica ambientale europea; ma in realtà, nonostante le dichiarazioni, sembrano ancora molti i punti di distanza tra la il programma ambientale tedesco e quello italiano.

I due paesi concordano sulla valutazione della Conferenza di Cancun sui cambiamenti climatici dello scorso dicembre, considerata positiva per il passo avanti nei negoziati e per le basi poste al raggiungimento di un accordo globale per il clima nel round negoziale del 2011, a Durban. In quella sede, l’Europa dovrà avere un ruolo importante per giungere a un trattato globale. La posizione all’interno dell’Europa è in realtà un pò diversa: mentre la Germania, insieme a Danimarca, Francia, Gran Beretagna e altri Stati membri, chiede, da più di un anno, il passaggio a un impegno di riduzione delle emissioni di CO2 dal 20% al 30% entro il 2020, l’Italia tende a frenare, chiedendo una valutazione dei costi per singolo Stato, come ribadito ancora una volta dal Ministro Prestigiacomo durante l’incontro di Berlino.

Entrambi gli Stati sottolineano l’impegno allo sviluppo delle energie rinnovabili, che dovranno rappresentare una parte sempre più importante del mix energetico nazionale ed europeo, come peraltro già deciso tramite direttiva europea 20-20-20, che obbliga l’Europa a raggiungere il 20% di energia prodotta da fonte rinnovabile entro il 2020. La Germania e l’Italia hanno obiettivi simili al 2020 (18& per la Germania, 17% per l’Italia); ma la Germania si sta impegnando a superare il target assegnato, mentre l’Italia viaggia al momento con un ritardo che difficilmente riuscirà a recuperare.

Sul piano europeo, un altro aspetto di convergenza tra i Ministri riguarda la volontà di dare continuità al Sesto Programma Europeo di Azione Ambientale,  il piano decennale dell’Unione Europea per uno sviluppo ambientalmente sostenibile, che scadrà a luglio 2010. “Riteniamo opportuno – ha spiegato la Prestigiacomo – che la Commissione Europea operi in ambito ambientale all’interno di un Piano Strategico i cui principali elementi sono stati indicati nel Consiglio Ambiente del 20 dicembre 2010 . Si dovrà puntare in particolare su una maggiore integrazione dell’ambiente nelle politiche di settore, sullo sviluppo dell’economia verde e disarticolando il binomio crescita economica-degrado ambientale; puntare sulla promozione di eco-innovazione, ricerca, competitività, porre maggiore attenzione all’ambiente urbano e alla lotta all’inquinamento”.

Sullagovernance ambientale mondiale, i Ministri Prestigiacomo e Roettgen trovano un altro punto di comune: entrambi appoggiano la proposta di trasformare l’UNEP, il Programma Ambientale delle Nazioni Unite, in un’agenzia vera e propria. Dichiarano che lavoreranno insieme in questa direzione in vista della prossima riunione dell’UNEP in febbraio a Nairobi.

In chiusura del vertice bilaterale è stato infine affrontato lo spinoso argomento dello smaltimento dei rifiuti, in particolare le problematiche legate al collegamento fra il sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, il SISTRI, avviato in Italia da poco, e il sistema vigente in Germania: la Germania infatti importa e smaltisce circa un milione e 400 mila tonnellate di rifiuti pericolosi l’anno, dei quali 300 mila tonnellate provenienti dalla Campania.

Articolo tratto da greenews.info

Primo piano
UE: Intelligent Energy seleziona 44 nuovi progettiUE: Intelligent Energy seleziona 44 nuovi progetti

58 milioni di euro a disposizione dei progetti scelti dal bando 2010. Scopo comune l’efficientamento energetico, la riduzione dei consumi e la creazione di nuove reti e sinergie con l’obiettivo di raggiungere in tempo gli obiettivi energetici del pacchetto 20-20-20

Fotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicioFotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicio

Il silicio, come tutti sanno, è alla base della stragrande maggioranza dei pannelli fotovoltaici prodotti fino ad ora, essendo un materiale relativamente economico, diffuso e dalle proprietà efficienti

Ford, al Salone di Detroit con tre nuovi veicoli elettriciFord, al Salone di Detroit con tre nuovi veicoli elettrici

Ford ha svelato tre veicoli progettati in chiave sostenibile ed una concept car:  si tratta rispettivamente della nuova Ford Focus Electric, della Ford C-Max Energi, della Ford C-Max Hybrid e di Ford Vertrek

Sudan: le pompe solari daranno l’acqua al popolo più povero del mondoSudan: le pompe solari daranno l’acqua al popolo più povero del mondo

Una potente pompa estrae acqua da decine di metri sotto il suolo e la trasferisce ai serbatoi sopraelevati

Biciclette, il trucco per diffonderle? Creare piste ciclabiliBiciclette, il trucco per diffonderle? Creare piste ciclabili

A Londra è stato registrato un +70% di ciclisti per le strade della capitale inglese ad ottobre 2010 rispetto all’anno precedente, quando ancora nessun iniziativa pro-biciclette era stata attuata

Fusione a freddo, l'esperimento di BolognaFusione a freddo, l'esperimento di Bologna

Il reattore, è pronto per produrre energia anche a livello industriale. L’inventore è l’ingegnere Andrea Rossi che protegge la sua creatura con un brevetto

Los Angeles: dismesso l'ultimo autobus a gasolio, l'intera flotta è ora a metanoLos Angeles: dismesso l'ultimo autobus a gasolio, l'intera flotta è ora a metano

Dal 1993 Metro ha deciso di ordinare solo mezzi puliti, un'iniziativa che ha spianato la strada per le aziende di trasporto in tutti gli Stati Uniti ad optare per veicoli più ecologici

Italia e Germania: prove di intesa sull’ambienteItalia e Germania: prove di intesa sull’ambiente

“Fra Germania e Italia esiste un’ampia convergenza di posizioni e di interessi sui temi ambientali”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo al termine dell’incontro del 12 gennaio tra il Ministro dell’Ambiente italiano e quello tedesco Norbert Roettgen, a Berlino

Diossina, a Taranto cozze e ostriche a rischioDiossina, a Taranto cozze e ostriche a rischio

L’allarme, per la diossina di casa nostra, viene dalle associazioni ambientaliste PeaceLink e Fondo Antidiossina  

Mobilità elettrica: autorizzata la ricarica in garageMobilità elettrica: autorizzata la ricarica in garage

Il 2011 sarà sicuramente un’ annata importante per il mondo dei veicoli elettrici. Dal 1° gennaio infatti, l’Autorità per l’energia elettrica ha stabilito nuove tariffe di rete per la ricarica delle auto elettriche nei centri urbani

 

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca