30 novembre 2010

Il futuro dell'energia elettrica è nelle smart grid

Bookmark and Share

Nasce la SEDC, associazione che promuoverà in Europa la creazione delle reti "intelligenti" per la distribuzione dell'elettricità 

Il futuro dell'energia elettrica è nelle smart grid

Con il termine smart grid si intende l'insieme di tutte le tecnologie che consentono una gestione "intelligente" delle normali reti elettriche.

Caratteristica essenziale di una smart grid è saper gestire in maniera ottimale il carico ridistribuendo le forniture energetiche in funzione della richiesta, in maniera dinamica e in tempo reale. La gestione di queste reti - come è facile intuire - avviene attraverso un apposito software.

Quale impatto potrebbero avere le smart grid per la nostra collettività? Il vantaggio immediato del concetto di smart grid è poter integrare in maniera ottimale tutte quelle tecnologie di produzione energetica di tipo intermittente, quali l'eolico, il solare e in generale le fonti alternative "verdi".

Si stima che l'utilizzo generalizzato del modello di distribuzione energetica smart possa far risparmiare all'Unione Europea circa 52 miliardi di euro all'anno, una cifra che potrebbe anche essere rivista al rialzo.

Di tutto ciò è convinta la SEDC (Smart Energy Demand Coalition), associazione costituitasi da poco tra cui si annoverano giganti dell'energia quali EDF, ENEL, Fenosa Gas Netural e VaasaETT, ma anche Climate Group, Vodafone e Schneider Electric. La SEDC si è presentata ufficialmente nei giorni scorsi, durante l'Energy Technology Conference Plan della UE.

Questa associazione, realizzata sul modello della più blasonata Demand Response and Smart Grid Coalition statunitense, intende creare un network di condivisione delle esperienze e delle informazioni tra imprenditori, istituzioni politiche e media, al fine di massimizzare la diffusione del concetto stesso di smart grid.

Secondo Jessica Stromback, Direttore Esecutivo della SEDC, "i gestori di tutta Europa stanno attualmente discutendo e mettendo a punto i requisiti migliori per i contatori intelligenti e le implementazioni delle smart grid al fine di costruire le piattaforme necessarie e attuare i programmi di efficienza energetica, aiutando i fruitori di energia elettrica a contribuire al perseguimento degli obiettivi 2020 dell'UE riguardo ai cambiamenti climatici".

Dimostrazione dell'impegno è il fatto che al momento numerosi capitali sono già stati movimentati per lo sviluppo di tecnologie ad hoc, ma nonostante ciò vi è una carenza dello sviluppo dei programmi dal lato della domanda.

Vi è di fatto un vuoto normativo importante in cui si inseriva la proposta - avanzata nel 2009 - di dotare l'80% delle abitazioni di sistemi di misurazione smart entro il 2020; tale proposta non ha tuttavia avuto alcun seguito.

Non resta quindi altro se non sperare che la neonata associazione riesca ad avere la giusta forza e il riconoscimento politico che merita per poter agire in maniera concreta per lo sviluppo delle reti smart grid anche in Europa.

 Articolo tratto da zeusnews.it 

Primo piano
Fs e “le grandi” firmano dichiarazione mondiale su Trasporto SostenibileFs e “le grandi” firmano dichiarazione mondiale su Trasporto Sostenibile

L’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato insieme agli altri Ceo delle principali Società ferroviarie hanno sottoscritto la dichiarazione “Mobilità e Trasporto Sostenibile” promossa dall’International Union of Railways (UIC)

La stazione di ricarica per auto elettriche che si alimenta ad energia solareLa stazione di ricarica per auto elettriche che si alimenta ad energia solare

Il progetto di una stazione di ricarica a pannelli solariè stato presentato nell’ambito di Open Planet Ideas, il progetto voluto da Sony e dal WWF

Gli Usa incassano il colpo: le rinnovabili cinesi come lo SputnikGli Usa incassano il colpo: le rinnovabili cinesi come lo Sputnik

Il Segretario Usa per l’Energia Steven Chu, durante un incontro con la stampa, ha definito la corsa della Cina nel mercato energetico “verde” uno “Sputnik Moment” che obbliga gli Usa a fare di più per non arrivare secondi nella corsa per la leadership mondiale nel campo delle rinnovabili

Emirati Arabi, rinnovabili indispensabili per un'economia in crisiEmirati Arabi, rinnovabili indispensabili per un'economia in crisi

Nel corso di un incontro su cambiamenti climatici e politica energetica, che si è svolto ad Abu Dhabi, il Direttore Generale di IRENA ha sottolineato la necessità di una transizione dell’attuale sistema energetico verso un uso più diffuso delle rinnovabili

Restructura 2010: successo dell’edilizia sostenibileRestructura 2010: successo dell’edilizia sostenibile

La XXIII edizione di Restructura si è chiusa domenica  al Lingotto Fiere di Torino, confermandosi un appuntamento importante per il mondo dell’edilizia  

Houston, la prima città a misura di auto elettricaHouston, la prima città a misura di auto elettrica

La città texana nota per i pozzi petroliferi sviluppa il primo progetto dedicato alle auto elettriche: un mix di caricatori domestici e stazioni pubbliche da 10 milioni di dollari 

Polveri sottili e acque reflue, l'Italia deferita alla corte UePolveri sottili e acque reflue, l'Italia deferita alla corte Ue

La Commissione europea ha deciso di intervenire a causa del mancato rispetto delle legislazione in materia di Pm10 e trattamento dei liquami. Insieme a noi Spagna, Portogallo e Cipro. Sotto osservazione anche la direttiva sul rendimento energetico degli edifici 

Il futuro dell'energia elettrica è nelle smart gridIl futuro dell'energia elettrica è nelle smart grid

Nasce la SEDC, associazione che promuoverà in Europa la creazione delle reti "intelligenti" per la distribuzione dell'elettricità 

Le 7 alternative al silicio nel futuro del FotovoltaicoLe 7 alternative al silicio nel futuro del Fotovoltaico

A Povo, in provincia di Trento si è conclusa la giornata di studio “Il futuro del silicio nel fotovoltaico” 

Nasce e-Part, nuovo servizio web per segnalare disagi e malfunzionamenti nella gestione delle proprie cittàNasce e-Part, nuovo servizio web per segnalare disagi e malfunzionamenti nella gestione delle proprie città

Si chiama e-Part ed è la nuova piattaforma che sarà disponibile per tutti i cittadini offrendo loro la possibilità di segnalare emergenze, malfunzionamenti o bisogni nella loro città e poi,volendo, di proporre una possibile soluzione al problema

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca