18 gennaio 2011

Fotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicio

Bookmark and Share

Il silicio, come tutti sanno, è alla base della stragrande maggioranza dei pannelli fotovoltaici prodotti fino ad ora, essendo un materiale relativamente economico, diffuso e dalle proprietà efficienti

Fotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicio

È anche vero, d'altra parte, che il massiccio impiego degli ultimi decenni – soprattutto in altri settori della tecnologia elettronica – sta riducendo i giacimenti e aumentando ulteriormente il suo prezzo e c'è già chi parla di possibili alternative. Il silicio, inoltre, è sì efficiente, ma per gli standard sempre più elevati del mercato le sue proprietà sembrano già antiquate. In molti, dunque, si sono messi al lavoro in questi anni per trovare validi sostituti, magari organici, ma le ricerche sono ancora in corso.

Gli ultimi studi in questo senso sono appena stati pubblicati nella rivista Nanotecnology dai ricercatori del MIT Ling Kong e Vladimir Bulović: i due hanno puntato tutto sul grafene - o meglio, sulla possibilità di utilizzare quest'ultimo come elettrodo nelle celle solari, ruolo svolto appunto dal silicio. Almeno fino al passaggio del testimone. La scelta è caduta non a caso su questo materiale a base organica, poiché si tratta di un ottimoconduttore elettrico, e non solo. Il grafene è infatti trasparente, per cui, se utilizzato nelle celle solari, permetterebbe il passaggio della luce – si potrebbero quindi rivestire superfici oggigiorno off-limits, come i vetri delle finestre. Inoltre, la flessibilità che lo contraddistingue potrebbe rivelarsi molto utile in quel filone dipannelli fotovoltaici pieghevoli che si sta sviluppando in questi ultimissimi tempi. E non a caso è valso ai due scienziati che lo hanno "scoperto" il Premio Nobel 2010 per la Fisica.

Tuttavia, alcuni problemi non sono ancora stati risolti. Il principale è quello di far aderire il grafene alla superficie dei pannelli. Perché? In breve, perché le tecniche utilizzate finora per questo tipo di procedimento si basano sull'acqua. Ma il grafene teme l'acqua, e deve quindi essere applicato in altri modi. I ricercatori hanno ottenuto buoni risultati “dopando” le superfici di applicazione, spargendo cioè delle impurità che, tra l'altro, hanno aumentato la conduttività dei materiali.

Come ha dichiarato Peter Peumans, un professore di ingegneria elettrica della Stanford University (che non ha nulla a che fare con lo studio), le celle solari organiche diventeranno utili solo quando si svilupperà la tecnologia dell'elettrodo trasparente, che è sia più economico sia più resistente dei materiali tradizionali. Altre alternative sono ora oggetto di studio, ma questo lavoro [di Ling Kong e Vladimir Bulović] rappresenta un importante progresso nel rendere credibile il grafene come elemento per la fabbricazione di elettrodi trasparenti.

La strada, a quanto pare, è ancora lunga.

Articolo tratto da greenme.it

Primo piano
UE: Intelligent Energy seleziona 44 nuovi progettiUE: Intelligent Energy seleziona 44 nuovi progetti

58 milioni di euro a disposizione dei progetti scelti dal bando 2010. Scopo comune l’efficientamento energetico, la riduzione dei consumi e la creazione di nuove reti e sinergie con l’obiettivo di raggiungere in tempo gli obiettivi energetici del pacchetto 20-20-20

Fotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicioFotovoltaico organico: nuovi studi sulle applicazioni del grafene al posto del silicio

Il silicio, come tutti sanno, è alla base della stragrande maggioranza dei pannelli fotovoltaici prodotti fino ad ora, essendo un materiale relativamente economico, diffuso e dalle proprietà efficienti

Ford, al Salone di Detroit con tre nuovi veicoli elettriciFord, al Salone di Detroit con tre nuovi veicoli elettrici

Ford ha svelato tre veicoli progettati in chiave sostenibile ed una concept car:  si tratta rispettivamente della nuova Ford Focus Electric, della Ford C-Max Energi, della Ford C-Max Hybrid e di Ford Vertrek

Sudan: le pompe solari daranno l’acqua al popolo più povero del mondoSudan: le pompe solari daranno l’acqua al popolo più povero del mondo

Una potente pompa estrae acqua da decine di metri sotto il suolo e la trasferisce ai serbatoi sopraelevati

Biciclette, il trucco per diffonderle? Creare piste ciclabiliBiciclette, il trucco per diffonderle? Creare piste ciclabili

A Londra è stato registrato un +70% di ciclisti per le strade della capitale inglese ad ottobre 2010 rispetto all’anno precedente, quando ancora nessun iniziativa pro-biciclette era stata attuata

Fusione a freddo, l'esperimento di BolognaFusione a freddo, l'esperimento di Bologna

Il reattore, è pronto per produrre energia anche a livello industriale. L’inventore è l’ingegnere Andrea Rossi che protegge la sua creatura con un brevetto

Los Angeles: dismesso l'ultimo autobus a gasolio, l'intera flotta è ora a metanoLos Angeles: dismesso l'ultimo autobus a gasolio, l'intera flotta è ora a metano

Dal 1993 Metro ha deciso di ordinare solo mezzi puliti, un'iniziativa che ha spianato la strada per le aziende di trasporto in tutti gli Stati Uniti ad optare per veicoli più ecologici

Italia e Germania: prove di intesa sull’ambienteItalia e Germania: prove di intesa sull’ambiente

“Fra Germania e Italia esiste un’ampia convergenza di posizioni e di interessi sui temi ambientali”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo al termine dell’incontro del 12 gennaio tra il Ministro dell’Ambiente italiano e quello tedesco Norbert Roettgen, a Berlino

Diossina, a Taranto cozze e ostriche a rischioDiossina, a Taranto cozze e ostriche a rischio

L’allarme, per la diossina di casa nostra, viene dalle associazioni ambientaliste PeaceLink e Fondo Antidiossina  

Mobilità elettrica: autorizzata la ricarica in garageMobilità elettrica: autorizzata la ricarica in garage

Il 2011 sarà sicuramente un’ annata importante per il mondo dei veicoli elettrici. Dal 1° gennaio infatti, l’Autorità per l’energia elettrica ha stabilito nuove tariffe di rete per la ricarica delle auto elettriche nei centri urbani

 

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca