17 febbraio 2011

Fotovoltaico ai mirtilli, ci provano a Torino

Bookmark and Share

Dimenticatevi il silicio, il solare fotovoltaico del futuro utilizzerà mirtilli e argilla. Ci stanno lavorando alla Cyanine, start up dell’Università di Torino, grazie al sostegno del Comune di Settimo Torinese che sta investendo nell’innovazione tecnologica a favore dell’ambiente
 

Fotovoltaico ai mirtilli, ci provano a Torino

Tra i due vetri conduttori è inserita una pasta a base di biossido di titanio nanometrico impregnata con un colorante organico.
Le applicazioni potrebbero avvenire non solo sul vetro, ma anche sulla plastica.

I prototipi dei pannelli sono colorati: azzurro o verde per il materiale prodotto dai mirtilli, giallo per quello ricavato dall’argilla. Con la luce solare la resa energetica è pari a 40 Watt al metro quadrato, si scende a 25 Watt con la luce diffusa.
I pigmenti fotosensibili che si trovano naturalmente nelle bacche, le antocianine, intrappolate tra due strati di vetro o di plastica trasparente e flessibile, potrebbero dunque dar vita ai pannelli fotovoltaici di terza generazione.
Il progetto, che è stato presentato ieri proprio nella cittadina piemontese, potrebbe concretizzarsi sul mercato già tra due anni, un futuro molto prossimo, dunque. La sperimentazione, ovvero l’applicazione dei pannelli colorati sugli edifici per testarne l’efficacia e la resa energetica, avverrà invece molto prima, già entro quest’estate, stima il direttore scientifico di Cyanine, Giuseppe Caputo.
Alla tecnologia si è mostrato interessato, tra gli altri, anche il gruppo Kinexia, quotato in Borsa a Milano, attivo nelle energie rinnovabili.

Questi rivoluzionari pannelli made in Italy rendono, a conti fatti, la metà degli impianti attuali ma presentano il vantaggio di poter rimanere in funzione per tutto il giorno, anche quando non c’è il sole ma l’illuminazione è comunque garantita dalle lampade a risparmio energetico. Altro punto a favore riguarda i costi di smaltimento che sono pressocché nulli rispetto ai pannelli tradizionali disponibili oggi sul mercato.
Oltre alle ormai note proprietà antiossidanti il mirtillo sarà dunque un valido alleato nella produzione di energia, con la differenza, non certo irrilevante, che i frutti sono più facilmente reperibili mentre il silicio non è un minerale rinnovabile.

I pannelli sono attivi anche quando l’intensità della luce è minore e riuscirebbero, secondo quanto dichiarato dai produttori, a risolvere l’annoso problema dei pannelli al silicio relativo alla “paradossale” diminuzione di efficienza quando aumentano le temperature.
Il principale vantaggio di questa tecnologia è senza dubbio il prezzo. Il prezzo del silicio grava sul 60% del costo totale dei pannelli tradizionali. Utilizzare altri materiali meno costosi abbatterebbe drasticamente i costi. Staremo a vedere!

Articolo tratto da ecologiae.com

Primo piano
L’altra faccia di Milano che nessuno vuol vedereL’altra faccia di Milano che nessuno vuol vedere

Il caso: dei bambini di una scuola materna di Milano hanno tappezzato la strada di decine di disegni volti a sensibilizzare i padroni dei cani che troppo frequentemente lasciano le deiezioni dei propri animali ovunque sui marciapiedi della zona. Il quartiere è città studi e la scuola è la materna in via Guido Reni 11.

Con Facebook Tandemobility è ancora più facileCon Facebook Tandemobility è ancora più facile

Da oggi si può accedere al nostro portale di Car Pooling direttamente con il proprio profilo Facebook.

Da Carugate a Pioltello: Meglio in bici!Da Carugate a Pioltello: Meglio in bici!

Dai comuni di Cernusco sul Naviglio, Carugate e Pioltello nasce un’interessante iniziativa di eco-mobilità, la prima in Italia di questo genere: condividere il mezzo ecologico per eccellenza.

Milano soffoca, i verdi ricominciano a respirareMilano soffoca, i verdi ricominciano a respirare

Mai come in queste ultime settimane si è sentito tanto parlare, a Milano, di traffico, inquinamento, viabilità, piste ciclabili, verde. Sembra che, all’improvviso, i temi ambientali siano diventati prioritari in qualsiasi programma politico: ognuno propone per il futuro interventi efficaci risolutivi, disegnando un quadro idilliaco di una città futura.

Abbiamo intervistato Elena Grandi, candidata in Consiglio Comunale con la Lista Verdi Ecologisti per Milano e promotrice del referendum Milano si muove. 

Genova città più sostenibile di Italia. Il rapporto LegambienteGenova città più sostenibile di Italia. Il rapporto Legambiente

E’ Genova la città più sostenibile di Italia. A sostenerlo sono stati gli ultimi dati Legambiente sui piani e le buone pratiche delle amministrazioni italiane
 

Edifici classe A, Legambiente boccia tutti tranne BolzanoEdifici classe A, Legambiente boccia tutti tranne Bolzano

Gli italiani ancora non sanno costruire gli edifici di classe A. Sarà perché in gran parte del Paese fa caldo 9 mesi all’anno, o perché ancora non si è diffusa la cultura del risparmio energetico, ma fatto sta che su 100 edifici censiti da Legambiente, solo 11, peraltro tutti nella Provincia di Bolzano, sono stati promossi

Kyoto: entro il 2050 energia al 100% da fonti rinnovabiliKyoto: entro il 2050 energia al 100% da fonti rinnovabili

In Europa il 100% di copertura della domanda elettrica con le rinnovabili si potrà articolare creando 'una forte rete di interconnessione eolica tra i mari del nord e le centrali solari del Sahara

Tesla: la supercar elettrica arriva in ItaliaTesla: la supercar elettrica arriva in Italia

A due passi da San Babila, a Milano, la casa statunitense ha aperto, in perfetto timing, il suo diciassettesimo show room nel mondo, per intercettare,alla fonte, la clientela eco-luxury della città

Sebigas: il rifiuto agricolo che diventa energiaSebigas: il rifiuto agricolo che diventa energia

Con una proposta di riconversione per attività di cogenerazione, l’azienda del gruppo Sebi si avvia al processo di produzione da biomasse e oli vegetali

Fotovoltaico ai mirtilli, ci provano a TorinoFotovoltaico ai mirtilli, ci provano a Torino

Dimenticatevi il silicio, il solare fotovoltaico del futuro utilizzerà mirtilli e argilla. Ci stanno lavorando alla Cyanine, start up dell’Università di Torino, grazie al sostegno del Comune di Settimo Torinese che sta investendo nell’innovazione tecnologica a favore dell’ambiente
 

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca