24 novembre 2010

Foreste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberi

Bookmark and Share

Scegliere le marche di tovaglioli, di fazzoletti di carta e di carta igienica amiche degli alberi, sarà più facile grazie alla guida stilata da Greenpeace dal titolo che è tutto un programma

Foreste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberi

L’uscita del manuale del buon acquirente di carta, è stata accompagnata dalla diffusione in rete del video Deforestation nightmare, con protagonista l’attrice Barbata Tabita, celebre personaggio della serie tv di Canale 5, I Cesaroni.

Tra i parametri scelti dall’associazione ambientalista per valutare l’impatto delle aziende figuravano l’utilizzo di alte percentuali di fibra riciclata o certificata FSC (Forest Stewardship Council) e lo sbiancamento ottenuto senza impiegare composti a base di cloro. Ma vediamo quali sono, tra le 30 aziende e i 200 prodotti esaminati, quelli che non mandano a rotoli le foreste.

Per la carta igienica in cima alla classifica dei virtuosi troviamo Coop Vivi Verde; Grazie Lucart; AS (Schlecker); Carrefour Ecoplanet; Esselunga Riciclata Ecolabel; Coop; Esselunga Ecolabel.

Per i fazzoletti di carta rispettano le foreste Coop Vivi Verde; Grazie Lucart; Carrefour Ecoplanet; Coop; Rilanja Veline (Schlecker); Esselunga Mini&Regular.

Per i tovaglioli: Coop Vivi Verde; Grazie Lucart; Coop.

Per gli asciugatutto: Coop Vivi Verde; Grazie Lucart; Esselunga Riciclata Ecolabel; AS (Schlecker); Coop.

Da sottolineare che Greenpeace ha realizzato questa guida, che potrete scaricare anche in versione tascabile dal sito dell’associazione, inviando alle aziende dei questionari e raccogliendo informazioni sulle etichette dei prodotti. Molte aziende non hanno risposto alle domande degli attivisti, finendo pertanto non classificati nella lista nera del chi tace acconsente. Spiegano da Greenpeace che i suddetti produttori non sono classificabili. Nonostante le molteplici richieste i produttori di questi marchi non hanno mai risposto a Greenpeace dimostrandosi poco trasparenti e responsabili.

Chiara Campione, responsabile della campagna foreste di Greenpeace Italia, spiega che

Le etichette dei prodotti che abbiamo valutato sono molto spesso fuorvianti. Denominazioni come: ecologico, eco, green fioriscono su prodotti che invece non contengono affatto fibre riciclate o certificate FSC o ne contengono bassissime percentuali. In tutti questi casi c’è poco green e molto greenwashing.

Per conoscere l’elenco completo dei prodotti meno virtuosi, quelli che per Greenpeace bisognerebbe non comprare e boicottare, visitate le sezioni dedicate ai diversi prodotti e marchi esaminati sul sito ufficiale dell’associazione ambientalista.

Primo piano
Foreste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberiForeste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberi

Scegliere le marche di tovaglioli, di fazzoletti di carta e di carta igienica amiche degli alberi, sarà più facile grazie alla guida stilata da Greenpeace dal titolo che è tutto un programma

Samsung Young Design Award 2010, i vincitoriSamsung Young Design Award 2010, i vincitori

Il tema del concorso era “Rendere la sostenibilità divertente con i prodotti digitali”, con il dichiarato obiettivo di pensare a dispositivi digitali che mirassero a migliorare e rendere sostenibili le attività quotidiane, sia individuali che collettive

Abu Dhabi, nasce la prima città ecologica del desertoAbu Dhabi, nasce la prima città ecologica del deserto

Masdar, la prima città a impatto zero occuperà un’area di 6 km quadrati e sarà in grado di ospitare 50.000 abitanti

A bordo di un’auto elettrica dall’Alaska in ArgentinaA bordo di un’auto elettrica dall’Alaska in Argentina

Ventisei mila chilometri da un polo all’altro del pianeta senza inquinare: si realizza così l’idea dei ricercatori dell’Imperial College of London

Biometano: un’energia rinnovabile ancora trascurataBiometano: un’energia rinnovabile ancora trascurata

Legambiente propone di dare finalmente concretezza alla valorizzazione della risorsa biogas per la generazione di elettricità e calore, nonché per produrre biometano da immettere nella rete gas e da utilizzare come biocarburante

Il Ministero dello Sviluppo economico boccia le trivellazioni nel Canale di SiciliaIl Ministero dello Sviluppo economico boccia le trivellazioni nel Canale di Sicilia

Il Ministero per lo Sviluppo Economico dice il primo no alle trivellazioni off shore di petrolio e gas. Si tratta di una istanza presentata dalla società Petroceltic, che avrebbe voluto trivellare il fondo del Canale di Sicilia

Copenaghen: “cittadini più sicuri in bicicletta che sul divano”Copenaghen: “cittadini più sicuri in bicicletta che sul divano”

La capitale danese cerca di eliminare traffico e inquinamento dalla città con una nuova campagna pubblicitaria 

Giornata Nazionale degli Alberi, grandi attese per il 21 novembreGiornata Nazionale degli Alberi, grandi attese per il 21 novembre

La Giornata Nazionale degli Alberi, istituita dal Consiglio dei ministri per migliorare la qualità dell’aria nelle città e per aumentare la sensibilità dei cittadini alle tematiche ambientali, tra pochi giorni vedrà i suoi frutti

Windstalk: il parco eolico senza turbineWindstalk: il parco eolico senza turbine

Milleduecentotre "non turbine" per rivoluzionare l'eolico

Natale 2010: le consegne dei regali si fanno in bicicletta con i cicloponyNatale 2010: le consegne dei regali si fanno in bicicletta con i ciclopony

Anche a Milano si stanno diffondendo le consegne a corto raggio su due ruote, immuni al traffico ed ecosostenibili

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca