12 novembre 2010

Città sostenibili: Milano?

Bookmark and Share

Milano è una città  sostenibile? Difficile dirlo.

Città sostenibili: Milano?

A pochi giorni dal successo della raccolta firme per i referendum sull’ambiente di Milanosimuove, il rapporto di Siemens ItaliaCittà sostenibili: Milano”, realizzato dall’Istituto Piepoli con il patrocinio del Comune di Milano traccia un profilo differente: eccellenti i trasporti, la rete d’acqua, l’efficienza energetica e un vero punto di forza: la gestione dei rifiuti.  La città traballa invece quando si tratta di qualità dell’aria (critica) e disponibilità di verde pubblico (dati discordanti).

Lo studio rientra nell’ ambito di un progetto di ricerca Siemens sulla sostenibilità ambientale di dieci città italiane, per affrontare e vincere la sfida di uno sviluppo sostenibile. “Nella lotta al cambiamento climatico, il ruolo delle città, è sempre più rilevante: il 75% dei consumi di energia e l’80% delle emissioni di gas serra derivano dalle aree urbane, – spiega Federico Golla, amministratore delegato di Siemens Italia. – In questo scenario è importante non solo conoscere le principali sfide legate alla tutela del territorio, ma anche essere in grado di proporre soluzioni”.

Nella ricerca sono stati monitorati i risultati ottenuti in otto diverse categorie: emissioni CO2, consumo energetico, efficienza edifici e green hospital, trasporti, acqua, raccolta rifiuti, qualità dell’aria e politiche di gestione del verde. Iltrasporto pubblico è una delle eccellenze del capoluogo lombardo. Già nel 2008 i servizi meneghini hanno trasportato circa 650 milioni di passeggeri, facendo percorrere ai suoi mezzi 146.744.780 di chilometri. La densità delle reti di trasporto è ampiamente al di sopra della media italiana, per ogni 100km² infatti Milano registra indici estremamente positivi con un punteggio di 52 per quanto riguarda le ferrovie contro il 18 della media, le reti metropolitane viaggiano con una densità di 28 contro 0,6, le linee tramviarie guadagnano un punteggio di 98 contro 1,6 delle altre città italiane.

Altro dato positivo è il numero di passeggeri annui trasportati dai mezzi pubblici per abitanti: 694 rispetto ad una media nazionale di 88. C’è anche l’idea di tornare alla piena navigabilità dei navigli con natanti alimentati ad energia alternativa, soluzione che già da un anno è in via di sperimentazione sulla tratta di canale tra Milano e Trezzano.

Anche sul fronte dell’acqua si registra un trend positivo: gli indici di sostenibilità ecologica evidenziano, infatti, una situazione tendenzialmente migliore rispetto alla media italiana. In particolare le perdite in rete si attestano al 10% contro il 31% nazionale. Per quanto riguarda il consumo energetico, il Comune di Milano presenta valori allineati alla media nazionale. Ma per il futuro sono previste ampie riduzioni, si calcola che entro il 2020 il miglioramento dell’efficienza energetica dell’illuminazione pubblica dovrebbe contribuire ad un abbattimento potenziale di 6 Kton/anno e generare un beneficio per unità di riduzione molto elevato, pari a -202€/TCo2.

Se si parla di efficienza energetica non passano inosservati i dati sulla situazione che riguarda le strutture ospedaliere, sia pubbliche che private. Positiva la diffusione del teleriscaldamento con 93/1000 abitanti serviti rispetto una media di 55/1000. Ma il vero punto di forza del capoluogo lombardo pare essere la gestione dei rifiuti. Milano è una delle poche città in Europa nelle quali è stato attivato, su tutto il territorio, un sistema di raccolta differenziata “porta a porta”. I rifiuti urbani avviati ad impianti di recupero per i comuni capoluogo di provincia sono 240 Kg per abitante rispetto ai 133 della media nazionale; la raccolta differenziata raggiunge il 36% rispetto al 29% della media nazionale.

La criticità è rappresentata dalla qualità dell’aria, in quanto tutti gli indicatori riferiti all’inquinamento sono al di sopra della media nazionale. Il rapporto dell’Amat riferito al consolidato 2010 (fino a settembre) evidenzia tuttavia un miglioramento complessivo e tendenziale negli ultimi tre anni del livello di PM10: i giorni di superamento della media di 50 microgrammi/m3 sono infatti inferiori rispetto agli anni scorsi (69 giorni nel 2008, 60 giorni nel 2009 e, quest’anno, 53 giorni).

I dati che si riferiscono alla disponibilità di verde pubblico urbano si presentano, invece, discordanti: se da un lato Milano presenta una disponibilità di verde urbano significativamente inferiore alla media nazionale, dall’altro la densità di verde urbano si colloca sopra la media, 12% contro l’8%. Oggi la percentuale di superficie occupata dal verde è il 12%, mentre 20 anni fa era a malapena il 6%.

Francesca Fradelloni, novembre 11, 2010
 

Articolo pubblicato da www.greenews.info

Primo piano
California, Messico e Brasile lanciano l’alleanza “taglia CO2”California, Messico e Brasile lanciano l’alleanza “taglia CO2”Il segretario alla Protezione ambientale californiana Linda Adams ha annunciato il via libera alla costituzione di un’intesa tra la California e due regioni di Messico e Brasile con l’obiettivo di tutelare le foreste tropicali e tagliare le emissioni di CO2
Robot spazzini o microchirurghi: benvenuti alla fiera del futuroRobot spazzini o microchirurghi: benvenuti alla fiera del futuro

Dai prototipi alla reale commercializzazione: le macchine intelligenti che ci cambieranno la vita

Solare: nasce il pannello “ibrido” che riscalda l’acqua e produce elettricitàSolare: nasce il pannello “ibrido” che riscalda l’acqua e produce elettricità

Arriva dall'America il primo impianto solare che combina termico ed elettrico 

Milano tra le prime della classe per mobilità e gestione dei rifiutiMilano tra le prime della classe per mobilità e gestione dei rifiuti

Promossa la gestione dei rifiuti e il trasporto pubblico. Da migliorare l'efficienza degli edifici e la qualità dell'aria

L’esercito degli eco lavoratoriL’esercito degli eco lavoratori

Indagine Onu: quattro milioni di nuovi posti grazie all'ecologia

Inquinamento, Londra prova lo spray anti PM10Inquinamento, Londra prova lo spray anti PM10

Iniziata la sperimentazione di un innovativo metodo di riduzione delle polveri sottili 

Fotovoltaico condiviso tra case vicine: costi e risparmi. Il caso VenetoFotovoltaico condiviso tra case vicine: costi e risparmi. Il caso Veneto

Fare filiera tra produttori e consumatori, usando la finanza del territorio per il territorio e abbattendo i costi dell'energia 

Consulta boccia leggi regionali, violate competenze dello StatoConsulta boccia leggi regionali, violate competenze dello Stato

Secondo i giudici costituzionali, sono illegittime le leggi con cui Puglia, Campania e Calabria hanno vietato impianti nucleari e stoccaggio di rifiuti radioattivi sul loro territorio. Gli stessi giudici, bocciando la scorsa estate i ricorsi di 10 Regioni contro la legge delega per il ritorno del nucleare, avevano sottolineato il necessario coinvolgimento delle Regioni da parte del Governo 

Città sostenibili: Milano?Città sostenibili: Milano?

Milano è una città  sostenibile? Difficile dirlo.

Fiat 500 EV elettrica con batterie SB LiMotiveFiat 500 EV elettrica con batterie SB LiMotive

Gli accumulatori sono prodotte da una società della tedesca Bosch e della coreana Samsung

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca