25 gennaio 2011

Blocco traffico Milano 2011: date, regole e auto che possono andare

Bookmark and Share

Diciassette giorni di sforamento dei limiti Ue: blocco del traffico dalle 10 alle 18, esentati veicoli a impatto zero. Deroghe per medici e ministri di culto

Blocco traffico Milano 2011: date, regole e auto che possono andare

Blocco totale del traffico domenica dalle 10 alle 18: è la misura d'emergenza decisa nel vertice antismog che si è tenuto giovedì mattina tra Moratti, Formigoni e l'assessore provinciale ai Trasporti Giovanni De Nicola (in rappresentanza del presidente Podestà). Nella giornata di domenica 31 gennaio potranno circolare a Milano soltanto le auto a impatto zero (gpl, metano, elettriche); godranno di una deroga al divieto medici, infermieri e ministri del culto. Lo smog non dà tregua a Milano: anche mercoledì le polveri sottili sono rimaste sopra i limiti di guardia. Si tratta del diciassettesimo giorno consecutivo di sforamento (dall'11 gennaio) dei limiti europei che fissano a 50 microgrammi il livello di guardia. Dall'inizio dell'anno i giorni di sforamento sono stati 21. Il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà ha convocato venerdì a Palazzo Isimbardi i sindaci dell'hinterland per una riunione d'urgenza che avrà all'ordine del giorno la discussione su una possibile estensione agli altri comuni del blocco del traffico. Confermata per sabato mattina la manifestazione in piazza Scala indetta dai Genitori Antismog (ore 10.30).

Oltre al blocco della circolazione di domenica 31 gennaio, durante il vertice è stato concordato un irrigidimento di Ecopass, il ticket antismog nel centro del capoluogo lombardo, nel caso l'emergenza inquinamento dovesse continuare anche nei prossimi giorni. Come spiegato dal primo cittadino Letizia Moratti, se si arriverà a 20 giorni consecutivi di sforamento dei limiti di Pm10 nell'aria, saranno sottoposti al pagamento di Ecopass anche i veicoli diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato, oggi esentati per deroga. L'abolizione dell'esenzione per questa categoria di mezzi durerà fino al terzo giorno in cui il livello di Pm10 sarà tornato sotto i livelli di guardia, vale a dire sotto i 50 microgrammi per metro cubo. L'inasprimento dell'Ecopass è una misura da giorni sollecitata dagli ambientalisti, ma che sconta la ferma opposizione di larghe fasce del Pdl: nel dicembre scorso si era concordato che ogni riflessione sul destino dell'Ecopass sarebbe stata affrontata ad aprile, dopo le elezioni regionali. «Da quando è stato introdotto - ha sottolineato Letizia Moratti - l'Ecopass ha contribuito a ridurre del 17% le concentrazioni di Pm10 rispetto alla media dei sei anni precedenti, i giorni di superamento del limite si sono ridotti del 25%, passando dai 153 del 2005 ai 109 del 2009 e la concentrazione media di Pm10 in un anno è passata dai 53 microgrammi del 2005 ai 45 del 2009».

Da ultimo, il tavolo contro l'emergenza smog ha raccolto il suggerimento avanzato dal presidente della Provincia Guido Podestà: non appena le condizioni climatiche eviteranno i rischi di gelate, partirà la sperimentazione del lavaggio strade con acqua in un tratto di cinque chilometri, con l'obiettivo di scongiurare il sollevamento delle polveri depositate sulla carreggiata.

Formigoni ha deciso di raddoppiare il finanziamento annunciato mercoledì a favore dei Comuni per intensificare i controlli contro l'inquinamento, e il suo assessore all'Ambiente Massimo Ponzoni lo ha illustrato giovedì agli amministratori locali durante un tavolo tecnico al Pirellone. I fondi della Regione saranno ripartiti in due tranche: un milione sarà destinato ai controlli su strada, l'altro alle verifiche sulle temperature negli edifici. «Da anni Regione Lombardia ha puntato su misure strutturali per combattere l'inquinamento - ha spiegato Ponzoni - e in questo frangente abbiamo deciso di concentrarci maggiormente sui controlli. Siamo comunque al fianco di quei Comuni, come Milano e Bergamo, che hanno deciso di bloccare il traffico, ricordando a tutti di non fare allarmismi: la qualità dell'aria è migliorata rispetto agli anni scorsi».

«Non siamo baluba, non siamo affatto la maglia nera d'Italia e d'Europa rispetto all'inquinamento», ha commentato Formigoni al termine del vertice. «Non siamo soddisfatti completamente della situazione ma sono stati fatti in questi anni dei passi in avanti, abbiamo fatto il nostro dovere. La Regione negli ultimi anni ha distribuito 104 milioni di euro in incentivi per cambiare la macchina e quindi per diminuire l'inquinamento». La decisione di esentare i mezzi ecologici dal blocco, commenta Formigoni, «è un messaggio ai cittadini di orientarsi verso i mezzi a impatto zero. Domenica potranno circolare solo quelli. Ci vuole poi un impegno proprio da parte dei cittadini, il mio è un invito ad usare i mezzi pubblici e ad abbassare le temperature nelle case e negli uffici. Questo vale anche per il Palazzo Pirelli, dove la temperatura è di 20 gradi e dove il riscaldamento è fatto attraverso "pompe di calore" che sono ad emissione zero». Per il presidente della Regione Lombardia, «non è il caso di fare allarmismi, l'aria che respiriamo oggi è migliore di quella di cinque anni fa e di quella di dieci anni fa. Sia Londra che Parigi hanno livelli di inquinamento superiori al nostro».

Articolo tratto da Corriere.it

Primo piano
Rinnovabili, Obama le rilancia nel suo discorso sullo Stato dell’UnioneRinnovabili, Obama le rilancia nel suo discorso sullo Stato dell’Unione

Il discorso sullo Stato dell’Unione 2011 di Barack Obama ha fatto il giro del mondo grazie, oltre che alle tematiche economiche, anche al ritorno del tema ambientale, che le politiche intraprese negli ultimi due anni dal Presidente degli Stati Uniti sembravano aver lasciato un po’ da parte

Tariffa bioraria bolletta luce 2011: a chi conviene e quandoTariffa bioraria bolletta luce 2011: a chi conviene e quando

Dal primo gennaio 2011, circa 20 milioni di famiglie sono già entrate nel nuovo sistema obbligatorio di calcolo biorario ed entro la fine anno diventeranno 26 milioni coloro che dovranno passare alla tariffa bioraria

Consegna in USA la prima Smart elettrica di seconda generazioneConsegna in USA la prima Smart elettrica di seconda generazione

Come promesso, Smart ha consegnato il primo modello della seconda generazione Fortwo Electric Drive

Expo Milano 2015, arriva l’eco-moneta riciclataExpo Milano 2015, arriva l’eco-moneta riciclata

Sarà presentata domani l’eco-moneta coniata dalla Zecca italiana, e realizzata con metallo riciclato

Blocco traffico Milano 2011: date, regole e auto che possono andareBlocco traffico Milano 2011: date, regole e auto che possono andare

Diciassette giorni di sforamento dei limiti Ue: blocco del traffico dalle 10 alle 18, esentati veicoli a impatto zero. Deroghe per medici e ministri di culto

La città felice grazie ai rifiuti "La discarica ci rende ricchi"La città felice grazie ai rifiuti "La discarica ci rende ricchi"

A Mariana, nel Mantovano, bonus bimbi e poche tasse. Gli abitanti raccontano: "C'è una casa con 9 appartamenti a 90 euro al mese. I giovani vogliono tutti venire qui. E il Comune senza questa risorsa avrebbe fatto bancarotta 15 anni fa"

Mazda 2: nel 2012 una variante elettrica in GiapponeMazda 2: nel 2012 una variante elettrica in Giappone

Mazda ha annunciato nel pomeriggio di ieri che sta sviluppando in maniera indipendente una nuova piccola elettrica su base Mazda 2, modello che in Giappone è commercializzato con il nome di Demio
 

Shopper falsi biodegradabili arriva lo stop del GaranteShopper falsi biodegradabili arriva lo stop del Garante

L'Autorità ha bocciato come ingannevole la pubblicità delle buste di plastica tradizionale con aggiunta di additivi. Accolto il ricorso di Legambiente e della società che ha brevettato la Mater B

Nascerà in India la più grande centrale da mareeNascerà in India la più grande centrale da maree

L’impianto nascerà nel golfo di Kutch (appartenente allo Stato del Gujarat) sulla costa occidentale dell’India ed avrà una potenza di 50 MW

Energia dal gelato, ci prova la UnileverEnergia dal gelato, ci prova la Unilever

La costruzione di un bio-digestore converte i prodotti di scarto della produzione dei gelati in modo da fornire il 40% del fabbisogno di energia alla fabbrica

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca