29 novembre 2010

Acqua e petrolio in Abruzzo, dossier di Legambiente e Wwf

Bookmark and Share

WWF e Legambiente contro il nuovo piano regionale per le acque della Regione Abruzzo che, a loro dire, non terrebbe in considerazione un fatto noto a tutti: in Abruzzo c’è una fiorente industria del petrolio e del gas che mette a rischio le acque dolci e marino-costiere

Acqua e petrolio in Abruzzo, dossier di Legambiente e Wwf

Secondo Legambiente e Wwf nel piano non si fa menzione degli impianti di estrazione, lavorazione e trasporto degli idrocarburi anche se circa il 50% del territorio abruzzese ricade in una delle concessioni per la ricerca degli idrocarburi liquidi e gassosi. Il piano non cita neanche le 722 perforazioni, tra attive ed esaurite, che hanno caratterizzato l’ultimo secolo di storia abruzzese.

Così commenta questa svista Angelo Di Matteo, presidente di Legambiente Abruzzo

"È grave che la Regione vari un Piano di Tutela delle Acque che non affronta il rischio derivante dallo sfruttamento, lavorazione e trasporto degli idrocarburi quando esistono casi eclatanti degli effetti sull’ambiente degli incidenti che avvengono frequentemente presso pozzi, petroliere e oleodotti e degli sversamenti connessi alle normali attività di gestione di queste strutture."

Di identico parere è il consigliere nazionale del Wwf Dante Caserta:

"Il nostro dossier dimostra la totale incompatibilità tra sfruttamento degli idrocarburi e tutela degli acquiferi, sia, ovviamente, nelle aree destinate alla salvaguardia delle acque destinate al consumo umano, sia nelle aree in cui siano presenti corpi idrici sotterranei significativi e d’interesse, peraltro già fortemente pregiudicati dal punto di vista della contaminazione. Per questo riteniamo che il Piano di Tutela debba prevedere specifici divieti alle attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi per quanto riguarda la tutela dei corpi idrici sotterranei e la tutela dei corsi d’acqua, prevedendo consistenti fasce di rispetto attorno al reticolo idrografico superficiale."

Articolo tratto da  ecoblog.it

Primo piano
Green economy: Lombardia, l’imprenditoria è sempre più verdeGreen economy: Lombardia, l’imprenditoria è sempre più verde

Con il 17,4% del totale nazionale, Regione Lombardia, seguita dal Trentino che si ferma al 14,6,  detiene il primato per l'energia prodotta da fonti rinnovabili nel corso del 2009

Acqua e petrolio in Abruzzo, dossier di Legambiente e WwfAcqua e petrolio in Abruzzo, dossier di Legambiente e Wwf

WWF e Legambiente contro il nuovo piano regionale per le acque della Regione Abruzzo che, a loro dire, non terrebbe in considerazione un fatto noto a tutti: in Abruzzo c’è una fiorente industria del petrolio e del gas che mette a rischio le acque dolci e marino-costiere

Londra capitale delle auto elettriche: piano Source London prevede 1300 stazioni di ricaricaLondra capitale delle auto elettriche: piano Source London prevede 1300 stazioni di ricarica

L’attuale sindaco della metropoli britannica, Boris Johnson, ha infatti rivelato alla stampa i piani che sono stati approvati al fine di agevolare l’installazione di 1.300 stazioni di ricarica delle auto elettriche all’interno del perimetro della città

Cancun 2010. L’Ue avverte: compromesso o lotta alle emissioni di CO2 e ai cambiamenti climatici seriamente a rischioCancun 2010. L’Ue avverte: compromesso o lotta alle emissioni di CO2 e ai cambiamenti climatici seriamente a rischio

In Europa si scalda la temperatura politica, in vista del COP16, il vertice sui cambiamenti climatici che apre oggi a Cancun e durerà fino al 10 dicembre

Energia 2020, i 5 "pilastri" della nuova strategia energetica europeaEnergia 2020, i 5 "pilastri" della nuova strategia energetica europea

Efficienza, risparmio energetico, progetti di interconnessione e approvvigionamento sicuro. Verte su questi temi la risoluzione presentata da i membri del Parlamento europeo che sperano in una agenda europea dal cuore green

La Provincia di Chieti si muove con TandemobilityLa Provincia di Chieti si muove con Tandemobility

La provincia di Chieti mette a disposizione dei cittadini uno strumento di Car Pooling all’avanguardia e un portale dedicato alla mobilità

Auto elettriche: le nuove tendenze al Motor Show di Bologna 2010Auto elettriche: le nuove tendenze al Motor Show di Bologna 2010

L’edizione 2010 del Motor Show sarà all'insegna della mobilità sostenibile. Si svolgerà alla Fiera di Bologna dal 4 al 12 dicembre e avrà il suo cuore pulsante nell'Electric City, un intero padiglione dove otto case automobilistiche esporranno i loro modelli green alimentati a energia elettrica

Milano apre la prima Centrale di MobilitàMilano apre la prima Centrale di Mobilità

E' il primo esempio in Italia di una centrale totalmente dedicata alla mobilità

Auto elettriche: il Comune di Parma investe 9 milioni per la mobilità sostenibileAuto elettriche: il Comune di Parma investe 9 milioni per la mobilità sostenibile

La giunta comunale di Parma pensa ad un futuro verde fatto di mobilità sostenibile con auto elettrice . E ci mette i soldi

A Rovigo il campo solare più grande d'EuropaA Rovigo il campo solare più grande d'Europa

120 stadi da calcio messi uno di fianco all'altro e la capacità di soddisfare il fabbisogno energetico di oltre 16mila famiglie. Una storia tutta italiana

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca