23 dicembre 2010

Accordo di Copenaghen saltato per colpa degli hacker, nuova rivelazione di Wikileaks

Bookmark and Share

Tutti pensavamo che il congresso di Copenaghen fosse stato un fallimento perché le parti in causa, specialmente Cina e Stati Uniti, non volevano impegnarsi nella lotta contro i cambiamenti climatici. In parte questo corrisponde al vero, ma c’è di più.

Accordo di Copenaghen saltato per colpa degli hacker, nuova rivelazione di Wikileaks

L’ultimo blocco di documenti diplomatici rivelati da Wikileaks ha messo in luce che i negoziatori climatici del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti sono stati bersaglio di un attacco hacker lo scorso anno. Gli attacchi sono stati avviati in coincidenza con la fase di preparazione ai colloqui sul clima di Copenaghen, all’incirca quando la Cina e gli Stati Uniti stavano per trovare un accordo, e sono serviti per rubare le email degli scienziati da un database, facendo precipitare l’evento che in seguito sarebbe stato chiamato Climate gate.

Ecco come The Wonk Room descrive la fuga di notizie:

Cinque funzionari inviati speciali del Dipartimento di Stato per il cambiamento climatico, facenti capo a Todd Stern, hanno ricevuto una e-mail su “Cina e cambiamento climatico” progettata per sembrare un articolo di un editorialista del National Journal, con un allegato PDF che ospitava un malware. Se l’attacco avesse avuto successo, gli hacker avrebbero potuto ottenere il controllo quasi completo dei sistemi informatici. Tuttavia, lo State’s Cyber Threat Analysis Division ha rilevato l’attacco ed un software è stato caricato per prevenire ulteriori danni.

Dunque tutto bene? Pare proprio di no:

Il monitoraggio dell’operazione speciale dell’analisi tecnica CTAD  ha rilevato un messaggio di posta elettronica dannoso che ha colpito cinque persone impiegate all’interno della Divisione dell’Ufficio Affari Oceanici, del rappresentante speciale per il cambiamento climatico [...] Anche se l’incidente non è stato attribuito a qualsiasi attore noto ostile, l’evento sembra essere un tentativo mirato di spear-phishing e può essere indicativo degli sforzi per raccogliere informazioni sulla posizione degli Stati Uniti sulle questioni relative al cambiamento climatico.

Anche se gli attentati sono falliti, il documento rivela tuttavia che l’attività di pirateria che ha portato al Climategate potrebbe non essere stato un incidente isolato, e che c’è qualcuno che tenta di fare atti di spionaggio per far saltare un possibile accordo a livello internazionale sulla riduzione delle emissioni.

Articolo tratto da ecologiae.com

Primo piano
Volvo C30 Electric crash test - salone di Detroit 2011Volvo C30 Electric crash test - salone di Detroit 2011

Volvo, ha esposto al Detroit la C30 Electric sottoposta ad un crash test, per dimostrare l’efficacia dei propri studi anche nel settore emergente delle auto ad emissioni zero
 

Il quarto rapporto Euromobility sulla mobilità sostenibileIl quarto rapporto Euromobility sulla mobilità sostenibile

E’ Venezia la città più “eco-mobile” d’Italia.  La città veneta, sesta lo scorso anno, si aggiudica così il trofeo italiano della mobilità sostenibile, scalzandoBologna dal primo posto, seguita da Parma eTorino, che passa dalla tredicesima alla terza posizione

Singapore: una sfida tropicale tra sostenibilità e sviluppoSingapore: una sfida tropicale tra sostenibilità e sviluppo

Non sembra vero che le torri di uffici dalle luci cangianti, simili a imponenti ed enormi robot, distino poche fermate di metropolitana dalla densa foresta tropicale

Dal 2011 stop ai sacchetti di plasticaDal 2011 stop ai sacchetti di plastica

Alcune città francesi e americane ci hanno pensato anni fa. In Italia c’è voluto un po’ più di tempo e le consuete proroghe ma ieri, 22 dicembre, il Consiglio dei Ministri ha finalmente confermato lo stop all’utilizzo dei sacchetti di plastica dal 1 gennaio 2011

Accordo di Copenaghen saltato per colpa degli hacker, nuova rivelazione di WikileaksAccordo di Copenaghen saltato per colpa degli hacker, nuova rivelazione di Wikileaks

Tutti pensavamo che il congresso di Copenaghen fosse stato un fallimento perché le parti in causa, specialmente Cina e Stati Uniti, non volevano impegnarsi nella lotta contro i cambiamenti climatici. In parte questo corrisponde al vero, ma c’è di più.

Auto elettriche: nuovo stazioni e-den Audi per ricaricare le batterie e intrattenersiAuto elettriche: nuovo stazioni e-den Audi per ricaricare le batterie e intrattenersi

Al via il progetto di innovative stazioni di ricarica dedicate alle persone, dove l’attesa del pieno diventa un momento produttivo

Minicar elettriche e gratuite per Pordenone e provinciaMinicar elettriche e gratuite per Pordenone e provincia

22 miniautomobili elettriche per muoversi nelle zone a traffico limitato del capoluogo e della provincia. Un iniziativa per inquinare meno e ridurre il traffico

Da oggi il passaporto si chiede sul web Nuovo servizio, via le code in questuraDa oggi il passaporto si chiede sul web Nuovo servizio, via le code in questura

La Polizia annuncia un nuovo servizio per ottenere il passaporto compilando la domanda via web che se funzionerà come annunciato sarà una vera rivoluzione e soprattutto sancirà la fine delle file in questura

Auto elettriche in affitto: a Parigi nel 2011 partirà Autolib, programma di car sharing con la BlueCar di BolloréAuto elettriche in affitto: a Parigi nel 2011 partirà Autolib, programma di car sharing con la BlueCar di Bolloré

Auto elettriche in affitto anche a Parigi. Dopo l'avvio del programma “E-vai”, iniziato in via sperimentale nei giorni scorsi a Milano, anche la metropoli francese si doterà di un proprio servizio di car sharing che ha come oggetto la condivisione di autoveicoli elettrici

CeNerone, il progetto romano contro i mozziconi di sigarettaCeNerone, il progetto romano contro i mozziconi di sigaretta

Per sensibilizzare cittadini e turisti l’Ama, l’azienda di raccolta e smaltimento rifiuti della provincia di Roma, in collaborazione con CiAl (Consorzio Imballaggi Alluminio) e Comieco ha dato vita al progetto CeNerone, in ricordo dell’imperatore incendiario che distrusse Roma

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca