23 novembre 2010

Abu Dhabi, nasce la prima città ecologica del deserto

Bookmark and Share

Masdar, la prima città a impatto zero occuperà un’area di 6 km quadrati e sarà in grado di ospitare 50.000 abitanti

Abu Dhabi, nasce la prima città ecologica del deserto

La prima oasi ecologica sta per essere fondata nel deserto. Questo accade ad Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti e dell’omonimo emirato.

La città, nata per ridurre la dipendenza economica dal petrolio, sarà totalmente ecologica ed ecosostenibile. I pannelli fotovoltaici collocati sui tetti degli edifici produrranno l’80% del fabbisogno energetico, e il restante 20% sarà coperto dagli impianti eolici e da quelli geotermici. I rifiuti? Saranno riciclati per il 98% o convertiti in energia.

La prima pietra della città di Masdar è stata collocata nel 2008, ma ad oggi molti passi avanti sono stati fatti. La eco-town rappresenta il futuro della bioedilizia e dello sviluppo sostenibile, così come PlanIT, la città intelligente che sorgerà a 30 km da Porto, inaugurando il filone delle città ecologiche in Europa.

Masdar, già ribattezzata la prima oasi a impatto zero, sarà alimentata per il 100% da fonti rinnovabili ed energia pulita. Il suo nome in arabo significa sorgente, e proprio una sorgente di energia alternativa, vuole essere. I lavori per la costruzione della prima eco-città nel deserto sono già cominciati, ma Masdar verrà inaugurata solo entro il 2020. Tra i tecnici e gli ingegneri che partecipano al progetto ci sono gli esperti del Masdar Institute of Science and Technology e i ricercatori della Mit University degli USA. Per la realizzazione di Masdar, solo una delle Eco-town in costruzione nel mondo, serviranno circa 22 miliardi di euro, ma non ci sono problemi di denaro negli Emirati Arabi Uniti e lo Stato già in passato ha aderito o è stato oggetto di molte iniziative ecosostenibili, come il green hotel di Pamela Anderson, o come il progetto PRT, per il Transito Rapido Personale, un sistema di eco-taxi elettrici per garantire lo spostamento nella città e una ferrovia leggera per collegare Masdar all’aeroporto internazionale di Adu Dhabi.

Articolo tratto da ecologiae.com

Primo piano
Foreste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberiForeste a rotoli, la guida di Greenpeace ai prodotti di carta amici degli alberi

Scegliere le marche di tovaglioli, di fazzoletti di carta e di carta igienica amiche degli alberi, sarà più facile grazie alla guida stilata da Greenpeace dal titolo che è tutto un programma

Samsung Young Design Award 2010, i vincitoriSamsung Young Design Award 2010, i vincitori

Il tema del concorso era “Rendere la sostenibilità divertente con i prodotti digitali”, con il dichiarato obiettivo di pensare a dispositivi digitali che mirassero a migliorare e rendere sostenibili le attività quotidiane, sia individuali che collettive

Abu Dhabi, nasce la prima città ecologica del desertoAbu Dhabi, nasce la prima città ecologica del deserto

Masdar, la prima città a impatto zero occuperà un’area di 6 km quadrati e sarà in grado di ospitare 50.000 abitanti

A bordo di un’auto elettrica dall’Alaska in ArgentinaA bordo di un’auto elettrica dall’Alaska in Argentina

Ventisei mila chilometri da un polo all’altro del pianeta senza inquinare: si realizza così l’idea dei ricercatori dell’Imperial College of London

Biometano: un’energia rinnovabile ancora trascurataBiometano: un’energia rinnovabile ancora trascurata

Legambiente propone di dare finalmente concretezza alla valorizzazione della risorsa biogas per la generazione di elettricità e calore, nonché per produrre biometano da immettere nella rete gas e da utilizzare come biocarburante

Il Ministero dello Sviluppo economico boccia le trivellazioni nel Canale di SiciliaIl Ministero dello Sviluppo economico boccia le trivellazioni nel Canale di Sicilia

Il Ministero per lo Sviluppo Economico dice il primo no alle trivellazioni off shore di petrolio e gas. Si tratta di una istanza presentata dalla società Petroceltic, che avrebbe voluto trivellare il fondo del Canale di Sicilia

Copenaghen: “cittadini più sicuri in bicicletta che sul divano”Copenaghen: “cittadini più sicuri in bicicletta che sul divano”

La capitale danese cerca di eliminare traffico e inquinamento dalla città con una nuova campagna pubblicitaria 

Giornata Nazionale degli Alberi, grandi attese per il 21 novembreGiornata Nazionale degli Alberi, grandi attese per il 21 novembre

La Giornata Nazionale degli Alberi, istituita dal Consiglio dei ministri per migliorare la qualità dell’aria nelle città e per aumentare la sensibilità dei cittadini alle tematiche ambientali, tra pochi giorni vedrà i suoi frutti

Windstalk: il parco eolico senza turbineWindstalk: il parco eolico senza turbine

Milleduecentotre "non turbine" per rivoluzionare l'eolico

Natale 2010: le consegne dei regali si fanno in bicicletta con i cicloponyNatale 2010: le consegne dei regali si fanno in bicicletta con i ciclopony

Anche a Milano si stanno diffondendo le consegne a corto raggio su due ruote, immuni al traffico ed ecosostenibili

Pagina:

Car pooling Tandemobility
Per informazioni:

Chiama il + 39 02 700 251
o manda una mail a info@imginternet.com
o vai al nostro blog o seguici su Twitter


logo Imginternet
Visualizza: Mobile
Esegui ricerca